Dieta Vegana per dimagrire, funziona davvero? Pro e contro e ricette facili e light

By | 20 Aprile , 2017
Dieta Vegana per dimagrire

Perdere peso dopo le feste è un obiettivo più che raggiungibile, se si affida a un regime alimentare sano: molte persone trovano che una dieta vegana per dimagrire sia la giusta soluzione per raggiungere dei risultati concreti, a patto di seguire un menù settimanale composto da ricette facili e light. Oltre che per motivi etici, il cibo vegano serve per un piano dimagrante che prevede l’esclusione di alimenti di origine animale, quindi niente carne, pesce, latticini, uova e miele. Ma la dieta vegana funziona davvero per raggiungere il peso forma e quali sono i pro e i contro?

La domanda che tutti si fanno è: la dieta vegana funziona davvero per dimagrire? Diciamocelo, per raggiungere il peso forma si è disposti a tutto, anche seguire un regime alimentare dimagrante. I risultati sull’organismo sono immediati e l’assenza di proteine animali non comporta la noia di avere le stesse cose da mangiare, visto che ci si po’ sbizzarrire tra cereali, legumi, frutta secca e fresca e verdura di stagione. Le ricette sono facili e light da cucinare per comporre un menù settimanale per perdere peso devono essere privi di margarina e farine raffinate, in modo da raggiungere l’obiettivo. L’elevata presenza di fibre pulisce l’intestino e riduce la pancia e il gonfiore, oltre che stimolarlo e render più veloce il metabolismo.

Cosa si può mangiare se si entra in regime di dieta vegana dimagrante?  Bisogna variare il più possibile, ovvero alternare la colazione con ricette light salate e dolci, sostituendo il latte di mucca con quello di soia o latte di riso. Attenzione al latte di mandorle, in quanto molto zuccherato. Indicatissimo lo yogurt di soia con muesli e frutta secca, mentre come spuntino o ricette salate per il mattino, basta optare per crackers e paté vegetali fatti di legumi. A pranzo, una delle ricette facili che fanno ben alla linea è il cous cous di verdure oppure la pasta o il riso integrali rigorosamente condite con verdure di stagione o con legumi. A cena, per compensare l’astinenza da carne, è indicato il seitan (sotto forma di cotolette), il tempeh  il tofu, oppure uan zuppa di verdure e legumi.

Ricapitolando: la dieta vegana per dimagrire deve essere varia e priva di alimenti con farine raffinate (pane bianco e pasta normale) e margarina, favorendo cibi integrali e olio extravergine di oliva come condimento. Limitare la frutta secca perché calorica, va benissimo a colazione ma non esagerare, meglio la frutta fresca di stagione. Puntare sulle proteine vegetali date dai legumi e dai cereali. Questo è un esempio di menù settimanale da 1200 calorie al giorno, per ispirare la fantasia di chi vuole tornare in forma senza rinunce tratto da Corretta Informazione.it:” a colazione si può mangiare un frutto con un bicchiere di latte di soia (150 calorie in tutto); a metà mattina una composta di mela o di pera può rappresentare un ottimo spuntino (60 calorie); a pranzo spazio al cous cous con verdure o legumi (400 calorie); a merenda uno yogurt alla soia (90 calorie); a cena broccoli al vapore e seitan alla piastra (circa 500 calorie)”.

Author: Elisabetta Coni

Web editor esperta in sport, curiosità, attualità, politica e gossip, in particolare reality show e talent

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *