Simulazione mutuo online, come confrontare i finanziamenti ipotecari con un click

By | 24 Aprile , 2017

L’acquisto della casa con un mutuo rappresenta per una famiglia uno dei momenti più importanti dal punto di vista economico. Si tratta infatti di assumersi a livello finanziario un impegno importante, per molti anni, ragion per cui le scelte devono essere oculate. In particolare, per la scelta del miglior finanziamento per la casa sul web ci sono tanti strumenti utili per poter confrontare tra loro le offerte delle banche al fine poi di poter scegliere non solo il prodotto più conveniente, ma anche quello che è più in linea con le proprie esigenze di spesa e con la propria capacità di risparmio nel medio e nel lungo periodo.

Si tratta in pratica di effettuare una simulazione del finanziamento ipotecario utilizzando sul web i tool di confronto che vengono proposti da siti di società accreditate. Trattasi, nello specifico, di quelle società che grazie al canale online mettono a disposizione, per chi è alla ricerca di un mutuo, di un applicativo di comparazione che è gratuito e che inserendo pochi dati permette di trovare i prodotti più convenienti.

Nel dettaglio, i migliori comparatori online di mutui permettono di trovare il prodotto più conveniente per tutte le finalità possibili, dall’acquisto della prima o della seconda casa alla surroga, e passando per il mutuo ristrutturazione, il mutuo sostituzione più liquidità ed anche finanziamenti ipotecari che sono finalizzati all’acquisto di un immobile in asta giudiziaria.

Per effettuare la simulazione mutuo oltre alla finalità bisogna indicare pure il tipo di tasso di interesse, il valore dell’immobile, l’importo del mutuo da richiedere, la durata del finanziamento ed alcuni dati personali, dall’età del richiedente al reddito e passando per la posizione lavorativa, il domicilio e la provincia dove si trova la casa da acquistare o da ristrutturare.

Grazie al confronto online dei migliori mutui per la casa si possono risparmiare anche diverse migliaia di euro, per tutta la durata del piano di ammortamento, in quanto ci sono banche che rispetto ad altre non solo offrono tassi di interesse più vantaggiosi, ovverosia più bassi, ma anche delle spese accessorie che complessivamente sono più contenute. Il tasso annuo effettivo globale (TAEG) sul mutuo, infatti, non tiene conto solo del tasso applicato sul mutuo, ma anche di tutti gli altri costi che spaziano dalle spese di perizia alle commissioni di incasso rata, se previste, e passando per le imposte e per i premi di assicurazione.

Molte banche, per esempio, propongono i mutui senza le spese di istruttoria e di perizia, ma ci sono tanti altri istituti di credito che, invece, applicano costi per la valutazione della pratica del finanziamento ipotecario, ed anche per saldare la parcella del tecnico che è incaricato di redigere la perizia sul valore di mercato dell’immobile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *