La vecchia Aspirina torna a far parlare di se: ora una nuova formulazione pare attiva contro il cancro al cervello

By | 1 Luglio , 2016

Sta destando l’interesse di tutto il mondo scientifico la notizia che l’Acido acetilsalicilico l’antica Aspirina, resa in forma liquida, a seguito di specifici test si è rivelata potenzialmente risolutiva contro una grave forma di cancro al cervello, il malefico glioblastoma. In verità, la nuova formulazione prevede anche l’aggiunta di due componenti che non sono stati ancora rivelati, ma la notizia, resa nota in occasione della Conferenza “Brain Tumors 2016” a Varsavia, è sensazionale.

Questo deriva da uno studio dell’Università di Portsmouth in Inghilterra, secondo il quale, la nuova formulazione chiamata IP1867B avrebbe la capacità di superare la barriera encefalica ed essere attiva contro le cellule tumorali anche dieci volte più dei chemioterapici senza danneggiare le cellule sane.

Ora la nuova Aspirina liquida dovrà superare altri test ma quelli già eseguiti hanno dimostrato una forte azione contro le cellule cancerose di adulti e bambini, in test di laboratorio. Gli scienziati stanno pensando di potenziare ulteriormente l’azione per combattere il cancro al cervello aggiungendo a tale formulazione anche due chemioterapici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *