I falsi miti delle diete

By | 13 Aprile , 2020
dieta

La forma fisica è cruciale per la salute e l’autostima. Raggiungere e mantenere un peso adeguato è fondamentale per sentirsi a proprio agio. Questo porta molte persone a iniziare una dieta. Prima di intraprenderne una – se vuoi trovare consigli in merito puoi dare un’occhiata agli articoli del sito Benessere.guru – è il caso di contattare il proprio medico curante.

Un altro aspetto sul quale vale la pena soffermarsi riguarda i falsi miti delle diete. Quali sono i principali? Nelle prossime righe, abbiamo cercato di raccogliere alcuni tra i più rilevanti.

I prodotti con la dicitura “light” fanno dimagrire

Un falso mito che è bene sfatare quando si parla di diete riguarda i prodotti con la dicitura “light” o “low carb”. Se si pensa che siano degli alleati preziosi della buona alimentazione, è il caso di ricredersi.

I prodotti alimentari in questione, dal momento che devono comunque mantenere il sapore, sono contraddistinti da un maggior apporto di sale o dolcificanti artificiali.

Esagerando con l’assunzione, si rischia quindi di peggiorare i valori della pressione, di aumentare la ritenzione idrica e di assumere sostanze trasformate a livello industriale.

La pasta di sera fa ingrassare

Ecco un altro luogo comune tanto diffuso quanto importante da sfatare. La pasta mangiata di sera non fa ingrassare. Fondamentale a tal proposito è sceglierla bene. Questo significa, per esempio, optare per la pasta integrale, caratterizzata da una maggior presenza di fibre – il chicco non viene raffinato e mantiene intatte tutte le sue qualità nutritive – e, di riflesso, da una quantità più alta di carboidrati a lento assorbimento. Questi ultimi aiutano a prevenire i picchi glicemici, spesso alla base degli aumenti di peso.

Un altro aspetto che è bene non dimenticare quando si parla di assunzione della pasta a cena è il condimento. Meno è pesante, meglio è: tra le tante alternative che si possono prendere in considerazione, è possibile citare la pasta condita con verdure e un filo di olio extra vergine.

Gli integratori aiutano in tutti i casi a mantenere il peso forma

Assolutamente no! Gli integratori alimentari, pur non essendo medicinali, devono essere assunti con buonsenso e solo nell’eventualità di carenze di specifici nutrienti diagnosticate dal medico. Intendiamoci: in alcuni casi aiutano, ma devono essere associati a un’alimentazione sana e personalizzata.

Mangiare senza glutine aiuta a perdere peso

Altra falsità! Mangiare senza glutine è necessario ma solo in caso di diagnosi di celiachia o intolleranza al glutine (si tratta di due condizioni diverse). Se mancano queste diagnosi, togliere il glutine e sbagliato ed espone al rischio di eliminazione di nutrienti preziosi per la salute.

Saltare i pasti permette di rimanere in forma

Ecco un altro falso mito sull’alimentazione non solo molto diffuso, ma anche pericoloso. Chi segue questa convinzione ha l’abitudine di saltare soprattutto la colazione, con conseguenti danni al metabolismo e all’umore. Concedersi una colazione abbondante al mattino, prendendosi il giusto tempo, consente di iniziare la giornata con un vero e proprio boost per l’umore.

La papaya aiuta a bruciare i grassi

Non esistono cibi universalmente in grado di bruciare i grassi. Questo è da ricordare spesso in quanto, oggi come oggi, si parla sempre di più di cibi brucia grassi, annoverando alimenti come la papaya. Questo frutto, ricco di proprietà benefiche, non ha alcun effetto sui grassi.

Di certo è preziosa per la salute e il motivo è legato al contenuto di fibre, nutrienti che permettono di ottimizzare l’efficienza intestinale e di rallentare l’assorbimento degli zuccheri nel sangue, con ovvi vantaggi relativi alla prevenzione dei già ricordati picchi glicemici.