Forex e Borsa, consigli per investire oggi e focus sul profilo di rischio

By | 18 Febbraio , 2017
investimenti sicuri 2017 2018

Chi ha un capitale, che sia grande o piccolo, e vuole farlo fruttare, di norma va a caccia di consigli per investire.  Per esempio, ci sono strumenti e prodotti finanziari di risparmio e di investimento come i Buoni Fruttiferi Postali ed i Bot che sono sicuri, in quanto garantiti dallo Stato, ma che al momento offrono dei rendimenti bassissimi.

Di conseguenza, a patto che il proprio profilo di rischio sia adeguato, occorre alzare l’asticella andando alla ricerca di quegli strumenti finanziari che sono più rischiosi ma che offrono un potenziale di guadagno molto interessante. Scelti gli strumenti finanziari più in linea con il proprio profilo di investitore, occorre poi approcciarsi ai mercati in maniera prudente ed in particolare adottando delle strategie e delle tecniche di gestione del rischio tali da garantire e preservare l’integrità del capitale iniziale che si ha a disposizione per investire.

Per esempio, chi investe in azioni non ha alcuna garanzia di ottenere un guadagno, anche minimo, come per titoli come i Bot o i Buoni Fruttiferi Postali. Nello stesso tempo, pur tuttavia, le azioni presentano una volatilità di mercato tale che potenzialmente i guadagni ottenibili sono a due cifre ed in certi casi pure a tre cifre. Così come i titoli azionari, invece, possono deprezzarsi andando di conseguenza a perdere di valore.

Per mediare il rischio e per ridurre la volatilità sull’azionario, la quota di capitale da investire in Borsa deve essere distribuita in modo tale da riuscire a costruire un vero e proprio giardinetto di titoli azionari. Ma quali titoli azionari scegliere? Ebbene, di norma le azioni con il più alto potenziale di rivalutazione sono quelli di società che fanno utili, che hanno i bilanci in ordine sotto tutti i punti di vista, e che operano in un settore che in prospettiva offre ancora dei margini di crescita e di sviluppo.

Per quel che riguarda invece la scelta di investire sul mercato Forex, la prima cosa da fare è quella di scegliere un intermediario serio, affidabile e generoso per quel che riguarda i bonus, le promozioni e le agevolazioni, ma anche per l’accesso al conto demo e per l’offerta didattica che è fruibile da parte dei trader in erba. Se con le azioni il trading online si può fare con l’home banking di un istituto di credito, lo stesso non dicasi infatti per il forex in quanto è necessario aprire un conto di trading con un intermediario specializzato facendo attenzione che questo sia abilitato ed autorizzato ad operare da parte della Consob, la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa. Ed ancora, rispetto all’azionario per guadagnare sul Forex, facendo sempre attenzione a gestire l’effetto leva, non è importante il numero delle operazioni aperte contemporaneamente, ma la qualità di ogni singolo trade aperto dopo aver attentamente analizzato il grafico dei prezzi. Puoi trovare le guide consigli per investire oggi e investimenti sicuri su e-investimenti.com al fine di poter capire dove e come investire anche in ragione di quello che è il proprio profilo di rischio.