Fare trading online, ecco come operare con piccole somme

By | 19 settembre , 2017

Quando si decide per la prima volta di fare trading online ci si chiede se sia necessario iniziare con capitali elevati, oppure se bastano alle prime armi anche piccole somme considerando che è importante fare esperienza prima di aprire posizioni in acquisto o in vendita di una certa rilevanza. Ebbene, come peraltro messo in evidenza in questa guida http://www.e-conomy.it/trading-online-piccole-somme/ , investire piccole somme con il trading online non solo è possibile, ma è anche la via scelta in genere da chi poi è diventato un top trader.

Per comprare e per vendere strumenti finanziari, investendo piccole somme, occorre prima di tutto scegliere un buon broker online che per il primo deposito, e per i versamenti successivi, accetti sempre dai clienti il conferimento sul conto di importi molto bassi, anche di soli 50-100 euro alla volta. Dopodiché, rispetto all’attività di trading online con grossi capitali, la negoziazione di strumenti finanziari con piccoli importi richiede comunque grande disciplina ed accortezza in quanto, essendo il conto di trading sottocapitalizzato, sarà poi difficile andare a gestire perdite inattese ed eventuali errori nell’operatività.

Questo significa, ad esempio, che per preservare l’integrità del capitale iniziale a disposizione per investire, anche se questo è piccolo, occorre aprire e chiudere le posizioni sui mercati fissando opportunamente i livelli di stop loss e di take profit. Accontentandosi di piccoli guadagni, di volta in volta, per ogni singola operazione, ed anche di gestire piccole perdite, si possono aprire le posizioni fissando degli stop loss molto ravvicinati rispetto al prezzo di acquisto o di vendita.

In questo modo da un lato i profitti per ogni singola operazione saranno contenuti, ma dall’altro saranno allo stesso modo gestibili pure le eventuali perdite senza andare ad intaccare l’integrità del capitale iniziale che si ha a disposizione specie se gli investimenti vengono effettuati in leverage, ovverosia sfruttando la leva finanziaria. Proprio sugli investimenti in leverage, inoltre, occorre fare attenzione al fatto che, se sul conto di trading ci sono pochi soldi, allora su alcuni strumenti finanziari potrebbe non essere possibile aprire delle posizioni, in acquisto o in vendita, in quanto il margine richiesto dal broker online è superiore alla liquidità presente sul conto.

Di conseguenza, il trading via web, con PC o smartphone, è possibile anche con piccoli capitali ma a fronte del rischio che in certi casi non sempre il trader sarà libero di fare le scelte più convenienti a livello operativo proprio a causa del conto sottocapitalizzato. In tal caso all’investitore, indipendentemente da quelle che sono le condizioni di mercato, non resterà che ripiegare su strumenti finanziari che sono più accessibili in relazione alla liquidità che è presente sul proprio conto di trading.

Con piccoli capitali per il trading online, inoltre, per guadagnare serve non solo la disciplina, ma anche la capacità di non lasciarsi trasportare dalle emozioni e dall’istinto. Un trader consapevole del fatto che ha pochi soldi per aprire e per chiudere le posizioni, e che ha margini di manovra limitati, può infatti farsi travolgere dal nervosismo e dalla scarsa lucidità nel prendere le decisioni. Quindi, per fare trading online operando con piccole somme, anche l’aspetto psicologico è fondamentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *