E-Commerce: tutto quello che c’è da sapere

By | 9 Giugno , 2020
e-commerce

Negli ultimi anni in tutta Italia sono tante le piccole e medie imprese che hanno deciso di vendere SOLO o ANCHE online. Nascono così piccoli e grandi e-commerce dove migliaia di utenti possono visionare i prodotti preferiti e acquistarli con facilità da remoto. Molti commercianti già titolari di un negozio fisico hanno deciso di integrare nel loro nuovo sito web il sistema di vendita, in modo tale che i naviganti su internet possano reperire info sui prodotti e servizi comodamente da uno smartphone o da un pc.

Altri nuovi commercianti, che non hanno ancora aperto un negozio, hanno proprio deciso di crearsi la propria attività direttamente dalla rete creandosi un e-commerce. In questa guida vedremo come si può creare un e-commerce per lavorare, quali sono le migliori piattaforme e come deve essere adeguato il sito per rispettare le normative vigenti, anche grazie alla consulenza di un avvocato.

E-commerce e normative vigenti da rispettare

Quando si parla di e-commerce occorre anche parlare delle normative vigenti per operare questa attività commerciale. Se si ha già un negozio fisico, occorrerà avvisare Camera di Commercio, SUAP e Agenzia dell’entrate, affiancando il codice Ateco 47.91.10 all’attività corrente. Il suddetto codice Ateco “Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet” deve essere utilizzato anche nel caso si stia aprendo un’attività che vende online ex novo.

Ci sono poi altre normative che occorre rispettare, dettate dal D.Lgs n. 70/2013 che prevede l’obbligatorietà di mostrare le informazioni del venditore, nonché il contratto di acquisto. I termini sulla consegna dei prodotti, il diritto di recesso e tanto altro ancora. Un esperto del settore, come l’Avvocato Sciortino, potrebbe fare a caso vostro se avete dubbi a riguardo.

Come creare un e-commerce per vendere online

Un buon sito web per vendere online dovrebbe essere semplice e di facile navigazione, in modo tale che l’utente possa aggiungere velocemente i prodotti al carrello e proseguire con gli acquisti utilizzando PayPal, bonifico bancario o carta di credito. Se non siete molto abili con il PC allora è conveniente rivolgervi ad una web Agency o ad un freelance che si occupa di realizzazione e-commerce.

In alternativa, se si ha voglia e un po’ di dimestichezza con il computer, ci sono delle applicazioni che permettono di creare facilmente un sito internet. Innanzitutto bisogna conoscere queste piattaforme, le quali possono essere anche gratuite. Un esempio? Grazie a WooCommerce, un famoso plugin disponibile su WordPress (un CMS gratuito per realizzare i siti), è possibile realizzare un negozio online molto facilmente, anche se si sa poco di linguaggio HTML. In poche ore potrete creare un prototipo di sito web e poi con calma dedicarvi alla cura dell’aspetto grafico. Su internet è molto facile reperire guide su come si realizza un sito web e-commerce e con un po’ di ricerca e studio sarà possibile realizzarsi da soli un bel lavoro.