Costi acquisto prima casa: consigli utili

By | 17 Giugno , 2020
prima casa

Prima casa quanto mi costi

Quello dalla prima casa è senza ombra di dubbio un’acquisto molto importante, che rappresenta il frutto di anni ed anni di lavoro e immensi sacrifici.

Trattandosi di una situazione nuova in cui ci si sta per imbattere, è buona norma analizzare il tutto passo per passo, partendo dalla parte più importante, che in questo caso riguardi i costi.

Tramite il calcolo spese acquisto prima casa sarà possibile organizzare e gestire al meglio il proprio budget senza avere brutte sorprese; andiamo a vedere insieme di cosa si tratta.

 

Verifica dell’immobile

Prima ancora di parlare di spese e costi di compravendita, dobbiamo dedicare qualche riga alla verifica dell’immobile, passaggio che non puo’ essere assolutamente tralasciato.

Non tutte le case sono infatti in regola per quanto riguarda l’aspetto legale della situazione. Innanzitutto sarà necessario assicurarsi della presenza di una concessione edilizia ufficiale, che attesti che l’immobile è stato costruito previa autorizzazione comunale, e non si tratta quindi di un opera abusiva.

Successivamente troviamo anche il certificato di abitabilità, che attesta la completa sicurezza della casa. Qualora questo documento non fosse presente, significa che l’immobile presenta problemi alla struttura portante che potrebbero mettere in pericolo l’incolumità delle persone al suo interno.

All’ultimo posto tra i passaggi di verifica, ma sicuramente non per importanza, troviamo i debiti condominiali legati all’immobile. Accertatevi che il proprietario non abbia alcun debito con il condominio, che potrebbe provenire anche da una semplice ristrutturazione della facciata del palazzo.

Ricordatevi che se così fosse, i debiti andranno a gravare su di voi in quanto diventerete i nuovi proprietari. Se tutto risulta essere in regola, allora possiamo passare all’analisi delle spese acquisto prima casa.

 

Acquisto prima casa, il calcolo delle spese

Come vi abbiamo accennato in precedenza, per non avere brutte sorprese durante il processo d’acquisto, è necessario calcolare anticipatamente le spese acquisto prima casa.

Spese notarili ed imposte fisse e variabili in base all’immobile che andremo ad acquistare, possono influire in modo importante sul prezzo finale.

Spese notarili

Solo grazie ad un corretto calcolo spese sarà possibile portare a termine il tutto senza alcun problema. Le spese notarili saranno le prime a dover essere affrontate, in quanto il notaio dovrà subito iniziare ad occuparsi della gestione della documentazione.

Non possiamo stabilire una somma di denaro precisa, in quanto ogni professionista ha le proprie tariffe; tuttavia possiamo consigliarvi di utilizzare il sito Egregio Notaio per trovare il miglior prezzo nella tua città.

In questo modo è possibile risparmiare in quanto solitamente il notaio lo propone l’agenzia oppure il costruttore in caso di nuove realizzazioni, situazioni dove alcune volte è possibile spendere anche il doppio.

Così facendo avrete un grande risparmio di tempo e potrete mettervi direttamente in contatto con il notaio che più si addice alle vostre esigenze.

Imposte

Una volta fatto ciò rimangono da affrontare le varie imposte, che però sono alquanto semplici da calcolare. Una volta ottenuto il valore catastale occorre sommarlo alla rendita catastale, da moltiplicare a sua volta per 115,5 trattandosi della prima casa.

Alla somma d’imposta principale ricordatevi di aggiungere anche 50 euro dovuti all’imposta fissa ipotecaria, e altri 50 euro per assolvere l’imposta fissa catastale.

Questo semplice calcolo vi permetterà di ottenere con precisione il prezzo totale della spesa d’acquisto prima casa.

Come avete potuto vedere, è piuttosto facile calcolare le spese per acquistare casa, basta avere soltanto a portata di mano una calcolatrice e un po’ di pazienza.

Seguendo i pratici consigli che vi abbiamo dato oggi riuscirete a portare a termine l’acquisto della prima casa in totale serenità e senza alcuna preoccupazione.