Come ristrutturare un bagno piccolo

By | 16 Giugno , 2020
bagno arredo

Nella ristrutturazione di un bagno piccolo si devono tenere in considerazione alcuni fattori particolari connessi soprattutto con la poca disponibilità di spazio. In generale, quando si tratta di ristrutturare un bagno, si deve pensare ad ogni dettaglio, fino dalla fase della progettazione. Se si ha poco spazio a disposizione, bisogna agire ancora con più cura, perché bisogna trovare le giuste strategie per coniugare la possibilità di ottimizzare gli spazi e di non trascurare l’aspetto estetico, che comunque è fondamentale. Quali sono le operazioni da mettere in atto se si tratta di ristrutturare un bagno in cui lo spazio è limitato? Approfondiamo l’argomento.

Le basi da mettere in atto

Nella ristrutturazione di uno spazio è sempre importante rivolgersi a dei professionisti del settore, come le imprese edili Torino. Gli esperti del settore ci possono consigliare come ottimizzare gli spazi disponibili. Specialmente se il bagno da ristrutturare è l’unico presente in casa, dovrebbe essere molto pratico da utilizzare.

Inoltre dovrebbe contenere tutti gli elementi essenziali, come per esempio il lavandino, la tazza, il bidet, la doccia o la vasca. A volte nel bagno è collocata anche la lavatrice, se non si ha uno spazio da adibire appositamente al locale lavanderia.

La prima cosa da fare per ristrutturare un bagno è smantellare tutto. Quindi bisogna rimuovere i sanitari, occorre demolire il pavimento e il massetto, togliere le mattonelle e smantellare la doccia o la vasca.

Poi l’iter di ristrutturazione prosegue con la sostituzione delle tubature. Questa è una fase molto importante e delicata e deve essere eseguita alla perfezione, per evitare l’eventuale presenza di perdite.

Dopo aver installato gli impianti e aver richiuso gli scavi, arriva il momento di mettere in posa di nuovo le piastrelle sul pavimento e solitamente anche sui muri, almeno a metà altezza. Poi si installano i nuovi sanitari e si collauda l’impianto idraulico, per verificare che non ci siano perdite che possono causare danni.

Alla fine si passa alla tinteggiatura delle pareti nello spazio in cui queste non sono ricoperte dalle mattonelle.

Alcune strategie per ottimizzare gli spazi

Quando si tratta di ristrutturare un bagno piccolo si possono prendere degli accorgimenti per ottimizzare ancora di più gli spazi. Per esempio sarebbe il caso in un bagno di ridotte dimensioni di scegliere dei sanitari dal design arrotondato. In questo modo si possono eliminare gli spigoli e guadagnare qualche centimetro.

Per esempio, sempre per quanto riguarda la scelta dei sanitari, sarebbe opportuno scegliere non quelli a terra, che spesso sono ingombranti, ma quelli sospesi. Questi ultimi sono molto utili, perché danno anche a livello visivo una sensazione di maggiore leggerezza.

Potresti scegliere di installare la cassetta dell’acqua incassata nel muro, in modo da mantenere libera la parete dietro il wc.

Il lavabo solitamente ha una profondità di 50 centimetri, almeno nei bagni tradizionali, ma se hai poco spazio puoi optare per un lavabo anche di 25 centimetri.

Quando c’è poco spazio nel bagno, piuttosto che scegliere la vasca, potresti preferire la doccia. Per esempio potresti installare un box doccia in vetro con porte scorrevoli e un piatto doccia a pavimento.

Molto importante è poi da considerare la porta del bagno. Per esempio per un bagno piccolo, invece di utilizzare la tradizionale porta a battente, potresti utilizzarne una scorrevole.

Quando ristrutturi il bagno di ridotte dimensioni, una certa attenzione deve essere fatta anche ai colori. Sia per il pavimento che per le pareti dovresti preferire dei colori chiari. Questi infatti riescono a conferire più luminosità e a far sembrare più grandi gli spazi.

Per dare un senso di maggiore ampiezza, scegli piastrelle di forma geometrica e di un taglio medio-piccolo, oltre che con fughe strette.