Come richiedere prestiti Inps e prestiti Inpdap

By | 6 Febbraio , 2017
come richiedere prestiti online inps e indap

Ad oggi si tende a parlare ancora di prestiti Inps e prestiti Inpdap . Nel 2012 però, l’Inpdap (l’Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell’Amministrazione Pubblica), è stato soppresso e tutte le sue funzioni sono state prese in gestione direttamente dall’INPS (Istituto Nazionale di Previdenza Sociale).

In realtà però, tra i pensionati pubblici e i dipendenti, si continua a parlare di Ex-Inpdap. Per questi lavoratori e pensionati che hanno lavorato nel settore pubblico (tra cui tutti gli ex lavoratori delle forze armate e dell’ordine, come Carabinieri, Esercito Italiano, Polizia di Stato e Penitenziaria, Corpo Forestale, Vigili del Fuoco, Marina Militare, Aviazione, Guardia di Finanza e Guardia Costiera), sono previsti dei prestiti, direttamente emessi dallo stesso INPS.

Per fare domanda e accedere al prestito è necessario compilare un modulo che si può trovare online sul sito www.inps.it (entrando nella propria area riservata con il proprio PIN) oppure ritirarlo fisicamente presso la sede territoriale di appartenenza.

I dipendenti, una volta compilato il modulo, dovranno presentare la richiesta direttamente alla propria amministrazione. I pensionati invece, dovranno consegnare la documentazione sempre online. Per coloro che non sanno utilizzare al meglio il computer, è possibile rivolgersi al numero verde dell’INPS 803164, o recarsi ad un patronato dove il personale esperto potrà essere di aiuto.

prestiti per gli ex-Inpdap, sono stabiliti dall’Istituto di previdenza secondo diversi fattori finanziari, per questo sono denominati come “prestiti privilegiati”. Ovviamente ogni rata del prestito non può superare il 20% dello stipendio o della pensione al netto delle ritenute.

Tra i prestiti privilegiati abbiamo il cosiddetto Piccolo Prestito Gestione Pubblica, concesso direttamente dall’INPS. La cifra che di può richiedere è da una a quattro mensilità dello stipendio o della pensione, con rimborsi tra 12 e 48 mesi.

Per riuscire ad ottenere un Piccolo Prestito, non sarà necessario indicare che cosa si farà con il denaro, proprio perché si tratta di una cifra limitata, a differenza di tutti gli altri tipi di prestiti.

Abbiamo poi il Prestito Pluriennale Diretto, che può avere una durata di cinque anni o di dieci anni. Per questo tipo di prestito è necessario indicare il fine della richiesta di credito. Ad esempio acquistare un’auto o una casa possono essere considerati dei pretesti validi per richiedere il prestito, così come cure mediche, matrimoni o ristrutturazioni domestiche. Questo sarà necessario se si vuole riuscire a ricevere il prestito, poichè la somma viene erogata a seconda della tipologia della spesa da affrontare e dell’importo utile allo scopo.

Per quanto riguarda i requisiti necessari per riuscire ad ottenere questo prestito dall’INPS per gli ex-INPDAP, nel caso di coloro che hanno un contratto a tempo determinato da almeno tre anni, è prevista una garanzia del TFR. Per i lavoratori in attività con un contratto a tempo indeterminato, è necessario aver maturato almeno quattro anni di versamenti contributivi alla Gestione Unitaria e di anzianità lavorativa. Per approfondire puoi visitare il sito Prestiti Inps e prestiti Inpdap qui .