Come migliorare la qualità del sonno (e perdere peso)

By | 9 Giugno , 2020
letto

Quando pensiamo a come perdere peso, tra le prime immagini che vengono in mente c’è quella del cibo. Da non dimenticare, ovviamente, è anche tutto ciò che riguarda il movimento fisico. Molto spesso ci dimentichiamo che, quando si parla di calo ponderale, conta tantissimo anche la qualità del sonno.

Riposare bene aiuta infatti a mantenere regolare il metabolismo e, in generale, a tenere sotto controllo lo stress. Gli eccessi per quanto riguarda quest’ultimo aspetto sono infatti collegati a un aumento del cortisolo, ormone che influisce sull’insorgenza di grasso, soprattutto a livello addominale.

Viene quindi da chiedersi quali siano i consigli per un sonno ristoratore, perfetto per tenersi in forma. Nelle prossime righe, ne abbiamo selezionati alcuni tra i più importanti (come potrai vedere), sono anche estremamente semplici.

Evita di utilizzare i device tecnologici prima di coricarti

La tecnologia ha cambiato le nostre vite e, parliamoci chiaro, le ha migliorate. Per rendersene conto basta pensare a come ci ha permesso di lavorare e di rimanere in contatto con i nostri cari durante questi mesi di quarantena.

Non bisogna però scordare che, come in tutte le cose, anche in questa l’eccesso fa male. Esagerare con l’utilizzo di device come lo smartphone, il tablet e il pc è pericoloso soprattutto la sera. Questi dispositivi, infatti, mantengono il cervello attivo e rendono oggettivamente difficile il raggiungimento di uno stato di sonno ottimale.

Crea un’atmosfera il più rilassante possibile

Parliamo ora di un consiglio tanto semplice quanto importante. Per conciliare il sonno e per riuscire di riflesso a prendersi cura della propria forma fisica, è molto utile creare, nell’ambiente domestico, un’atmosfera il più rilassante possibile.

Qualche consiglio pratico al proposito? Abbassare le luci, prendere un infusore con il proprio olio essenziale preferito o con dell’incenso e mettere della musica soft. In questo modo, il corpo allenterà man mano le tensioni e si ottimizzerà la produzione di melatonina, un ormone fondamentale per la regolarità del ciclo sonno – veglia.

Cosa bere la sera prima di andare a dormire

Quando si punta a conciliare il sonno e, di conseguenza, a migliorare le chance di perdita di peso, bisogna fare attenzione a quello che si beve la sera prima di coricarsi. Bandite le bevande gassate e lo stesso si può dire per il caffè. Nessun problema, invece, per quel che concerne le tisane. Le alternative da questo punto di vista sono numerose. Tra le principali è possibile citare la camomilla, ma anche la tisana ai semi di finocchio, ideale per conciliare il sonno e per migliorare l’efficienza della digestione.

Non dimenticare l’attività fisica

Proseguendo con i consigli per conciliare il sonno, una doverosa parentesi va dedicata all’attività fisica. Ovviamente stiamo parlando di esercizio fisico soft, non certo di allenamenti che fanno sudare. Nelle ore serali, l’ideale è dedicarsi allo yoga, al pilates o allo stretching (quest’ultimo è particolarmente utile per migliorare i risultati dell’allenamento vero e proprio).

Sfrutta i benefici del triptofano

Non c’è che dire: i consigli per conciliare il sonno e prendersi nel contempo cura della forma fisica non sono affatto difficili! Tra questi, rientra il fatto di sfruttare i benefici del triptofano. Questo aminoacido essenziale è un precursore della serotonina, ormone del buonumore essenziale anche per regolare i ritmi del sonno. Quali sono gli alimenti caratterizzati dalla presenza di triptofano? Tra questi è possibile citare i legumi – in particolare i fagioli e le lenticchie – ma anche la carne di manzo, la carne di pollo, il pesce, i crostacei.

Un ultimo consiglio? Fare attenzione all’ora di cena, che dovrebbe essere consumata più o meno due ore prima di coricarsi.

Fonte: pianetadonne.blog